Brigata Maiella logo

Associazione Nazionale "Brigata Maiella"

MEDAGLIA D'ORO AL Valor Militare

Sezione SULMONA - VALLE PELIGNA

Sede Nazionale: via Viaggi,4 Chieti  -  Sito autonomamente gestito dalla Sez. di Sulmona-Valle Peligna


link utili



Archivio Video

Storie


Chi è online

 63 visitatori online

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi177
mod_vvisit_counterIeri777
mod_vvisit_counterSettimana1594
mod_vvisit_counterMese5738
mod_vvisit_counterTotale366126
Buon Natale e Felice Anno Nuovo PDF Stampa E-mail
Mercoledì 21 Dicembre 2016 23:44

 
Natale 1944 PDF Stampa E-mail
Martedì 20 Dicembre 2016 13:36

Il 24 dicembre 1944 i Patrioti della Maiella lasciano Brisighella, diretti a Modigliana, per un periodo di avvicendamento.  Sono laceri, sporchi, debilitati. I cittadini di Brisighella, non sono entusiasti del trasferimento; temono l’arresto della linea del fronte e ciò, infatti, si verificherà.

Si viaggia sui cassoni dei camion che, fra neve e impantanamenti nel fango, faticano a raggiungere la meta.  Si procede slittando, a volte spingendo, spalando fango, zeppando le ruote, spalando la neve che continua a cadere copiosa.

L’arrivo a Modigliana riserva la sorpresa che non sono stati approntati ricoveri per i maiellini.  I cassoni dei camion, stipati di uomini e mezzi, servono anche da ricovero per la notte.               (N.d.r.)

------------------------------

 

“Era comunque Natale ed eravamo contenti se non altro di essere ancora vivi. Pensavo alla mia famiglia, a mia madre e alle mie sorelle, specialmente alla più piccola. Mi faceva una grande tenerezza, aveva solo poco più di tre anni.

Non avevamo una caserma dove essere alloggiati. Eravamo ospitati,  a gruppi di due o tre, presso famiglie. Ci organizzammo, mettendo in comune le nostre razioni con il loro cibo, come se fossimo un’unica famiglia, quella famiglia che mancava a tutti noi.

Subito dopo il natale, a Modigliana arrivarono i polacchi con una speciale attrezzatura per la doccia e gli strumenti per la sterilizzazione dei nostri indumenti.

Ci riunirono nei locali di una scuola elementare e ci dissero di fare un pacco con gli abiti, segnandoci sopra il nostro nome, perché, dopo la sterilizzazione, li avremmo indossati di nuovo.

Leggi tutto...
 
PIETRANSIERI 2016 - “PER NON DIMENTICARE MAI” PDF Stampa E-mail
Giovedì 24 Novembre 2016 01:08

Il 20 e 21 novembre Pietransieri ha vissuto le sue importanti giornate del ricordo. Con partecipate cerimonie il paese ha voluto ricordare, come ogni anno, i tragici fatti accaduti nel novembre 1943, quando 128 cittadini inermi, contadini e allevatori con le loro famiglie e tanti bambini, furono trucidati dall’esercito tedesco.

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 6 di 22


Powered by Joomla!.