Brigata Maiella logo

Associazione Nazionale "Brigata Maiella"

MEDAGLIA D'ORO AL Valor Militare

Sezione SULMONA - VALLE PELIGNA

Sede Nazionale: via Viaggi,4 Chieti  -  Sito autonomamente gestito dalla Sez. di Sulmona-Valle Peligna


link utili



Archivio Video

Storie


Chi è online

 22 visitatori online

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi296
mod_vvisit_counterIeri227
mod_vvisit_counterSettimana523
mod_vvisit_counterMese7595
mod_vvisit_counterTotale648853
L' Associazione Nazionale "Brigata Maiella" sezione SULMONA - VALLE PELIGNA piange il caro Tonino PDF Stampa E-mail
Venerdì 01 Marzo 2013 11:02

Ieri, 28 febbraio, è venuto improvvisamente a mancare.

ANTONIO BONITATIBUS
ex patriota della Brigata Maiella

 

Combattente contro ogni sopruso, egli ha creduto profondamente nei valori di libertà, democrazia e giustizia, sempre coerente con quella scelta di campo fatta in gioventù.
Antonio, uomo integerrimo e lavoratore pieno d’ingegno e di grandi capacità, lascia una traccia profonda, difficilmente cancellabile.
Egli è stato un continuo punto di riferimento per l'Associazione alla quale ha dato il suo eccezionale contributo per la conoscenza dei fatti storici di cui è stato partecipe e per conservarne la memoria trasmettendola alle nuove generazioni.
Il Presidente, il Direttivo e tutti i soci, addolorati e colpiti dalla repentina dipartita di Antonio, mentre lo piangono e lo ricordano con affetto, esprimono il più profondo cordoglio e la loro vicinanza alla famiglia.

 

 

 

 
IL 25 APRILE 2013, FESTA DELLA LIBERAZIONE, I REDUCI DELLA BRIGATA MAIELLA INCONTRERANNO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA NAPOLITANO PDF Stampa E-mail
Lunedì 28 Gennaio 2013 16:44

L’Associazione ex Combattenti del Gruppo Patrioti della Maiella, Sezione di Sulmona e Valle Peligna, conformemente ai desiderata dei patrioti della Brigata Maiella, si è attivata, affinché il Presidente della Repubblica ricevesse presso il Quirinale i nostri ex combattenti.
Alla richiesta di questa Sezione, datata 5 giugno 2012, la Presidenza della Repubblica ha comunicato che il Presidente è disposto a ricevere gli ex patrioti il 25 aprile 2013, in occasione della celebrazione per l’anniversario della Liberazione.
A seguito del decesso del Presidente Nazionale dell'Associazione ex Combattenti del Gruppo Patrioti della Maiella, Cav. Guido Di Cosmo in data 3/10/2012 e data l'importanza dell'appuntamento questa Sezione ha ritenuto opportuno e doveroso in data 2/11/2012, interessare il Presidente della Fondazione Brigata Maiella, dott. Mattoscio, per l'organizzazione dell'incontro.
Il Presidente della Fondazione, in stretto contatto con il Presidente della Sezione di Sulmona e Valle Peligna, ha provveduto a formare l’elenco dei partecipanti dandone opportuna comunicazione il 19 gennaio scorso alla Presidenza della Repubblica.
Pertanto, il prossimo 25 aprile, numerosi ex patrioti della Brigata Maiella si recheranno al Quirinale accompagnati da diversi esponenti delle Istituzioni abruzzesi.

 

Il PRESIDENTE
Giuseppe Di Iorio

 

 
NEL 70° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI CARLO TRESCA PDF Stampa E-mail
Mercoledì 16 Gennaio 2013 00:32

CENTRO STUDI e RICERCHE “CARLO TRESCA” SULMONA


Successo di pubblico al Convegno di Sulmona per celebrare il 70° anniversario dell’uccisione di Carlo Tresca a New York l’11/1/1943.
La sala conferenza della Comunità Montana “Peligna, gremita di attento pubblico, è stata la cornice di una iniziativa storico-culturale importante che il Centro studi e ricerche “ Carlo Tresca” insieme con la Cgil hanno organizzato per far conoscere la figura di Carlo Tresca, negletta nella sua città natia, ma di grande spessore politico- culturale negli Stati Uniti d’America.
Le interessanti relazioni dei professori Martino Marazzi dell’Università di Milano e di Mauro Canali dell’Università di Camerino, hanno tracciato il profilo del sulmonese che, esule dall’Italia nel 1904, è stato punto di riferimento del sindacalismo e della cultura americani negli anni 1905/1943.
Oltre ad essere sindacalista, anarchico, antifascista, socialista e comunista, Carlo Tresca era considerato un “ribelle” e negli Stati Uniti d’America ha condotto battaglie sindacali ( Scioperi degli operai della seta e del cotone di Lawrence nel 1912 e Paterson nel 1913 oltre quelle dei minatori del 1916), ed è stato massimo dirigente della “Mazzini Society”, l’organizzazione antifascista degli italiani all’estero.
Il Convegno ha discusso anche sul profilo letterario di Carlo Tresca, avendo egli diretto, per tanti anni, il settimanale “ Il Martello” dalle cui colonne ha condotto mirabili battaglie per salvare dalla sedia elettrica gli anarchici Sacco e Vanzetti e per ostacolare l’avanzata del fascismo in America.

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.2122232425262728Succ.Fine »

Pagina 27 di 28


Powered by Joomla!.